54° Turbo Diet - L'economie del corpo

February 08, 2016

Giorno 54 (Giorno di Regime)

Tutto quadra per il tuo corpo, 50.000 anni fa, la stragrande maggioranza del attività giornaliere era fisica. Togliendo qualche pittore nelle caverne, la vita era fata di lunghe camminate per cercare cibo e sicurezza. Anche dopo l’età delle caverne con l’avvento della agricoltura e allevamento di bestiame, il lavoro duro c’era per tutti. Siccome il tuo corpo funge da banca è semplice capire come ragione::

  • Le entrate sono calorie, vitamine e sali minerali, e acqua
  • Le uscite sono le calorie bruciate per fornire energia per tutti i processi metabolici giornaliere che non richiude solo quanti minuti sei salita sul tapis roulant.

Il tuo corpo consuma energia per respirare, digerire, camminare, pompare il sangue e sudare. Siccome lui è occupato con milioni di calcoli al minuto deve economizzare su tutto. Il suo prima priorità è di rendere ogni movimento o sforzo fisico il massimo efficace in termini di dispendio energetico. Ogni nuovo movimento che introduci al tuo corpo farà molto effetto nelle prime settimane d’uso, ma poi dopo un po’ il corpo si abitua e abbassa la quantità di energia che dedica al quello esercizio qualunque esso sia. Ecco perché sorrido quando una signora mi chiede di allenarla, poi quando comincio ad elencare il percorso si alza le mani e mi dice, “Ma io faccio le scale una volta al giorno!” Se lo fai un movimento quotidianamente fa già parte del tuo bagaglio fisico. Lui lo ha già calcolato e messo in conto. Per avere un scatto in avanti servirai allenarti in un modo nuovo.

Se vuoi guardare una generazione che agiva ancora con le regole del cavernicoli dovresti osservare i nostri nonni o bisnonni. Tutte le facilitazioni del dopo guerra con l’arrivo degli elettrodomestici ha oltre che dimezzato il lavoro manuale. Non so se hai mai provato lavare i panni a mano con la lavatoio, ma mamma mia come ti allena le braccia, le spalle e la schiena. L’acqua non si comprava in supermercato, ma invece si camminava fino alla fontanella in mezzo al paese per riempire le damigelle, di vetro! Si camminava, usavi i mezzi pubblici o pedalava di più perché la macchina non era d’uso comune. Il movimento era intinse nella giornata, e se ti ricordi bene la tua nonna o bisnonna potevano spostare le montagne!

Ora fast forward al nuovo milennio con i telecomandi, ascensori, servosterzi, lavapanni, lavapiatti, cibi precotti e chi ne hai più ci mette come generazione, o meglio come epoca, siamo costretti ad inventarci modi per non perdere la forma fisica perché non facciamo abbastanza movimento durante il giorno per evitare l’effetto catabolica del nostro disuso fisico, con una perdita della forma fisica. Ora tutte le regole prima conosciuto dal tuo corpo sono cambiate per il mondo industrializzata e le conseguenze è che tutte le meccanismi del corpo che una volta erano per proteggere la salute dell’uomo sono diventate la sua distruzione.

Per migliorare la tua salute e perciò forma fisica devi capire come funziona il tuo corpo per poi ingannarlo nel migliorarsi attraverso il suo linguaggio e non il tuo. Non è ne difficile ne impossibile adoperare per avere una risposta sistemica dal tuo corpo, e potrebbe essere addirittura divertente se imparassi pochi semplicissime regole per allenare il tuo corpo. Stacca il tuo senso di autostima e paura del cibo dal tutto l’equazione, creano soltanto scuse per non seguire le regole (anche assurde). Alla fine quando si tratta di allenare una persone fuori forma le prima volta, il più grande ostacolo della miglioramento della sua forma fisica è 80/90% delle volte loro stessi, o meglio loro altri 3 corpi.

Domandati ora, “Perché non sono in forma?”

Scrivilo________________________________

Non far finta. So di certa non l’hai scritto. Pensi che puoi affrontare tutto questo Metodo da spettatore senza sporcarti troppo le mani, ma non è così. Vai a prendere una matita e scrivi perché sei fuori forma, o dove vorresti avere più salute. Aspetto qui, stai tranquilla. L’azione ricordala è sempre meglio del solo pensiero passeggero.

Quale era la risposta? Un senso di colpa, una scusa, una leggera risata facendo finta che non ti importi? Quando affronto da life coach un percorso per migliorare la vita di una persona a 360° parto sempre dal corpo, e per un motivo molto semplice: a parte da altre relazioni lavorativi, affettivi e finanziari, il tuo corpo (con casi estremi a parte) è quasi 100% sotto la tua tutela. Sei tu a decidere come, quando e se allenare. Oltre ad una nonna e/o mamma molto insistente, tu sei anche quello responsabile per quale cibo metti in bocca. La responsabilità per fare questo scatto in avanti sta nelle tue mani. Ce la fai, me lo sento. Riprendere controllo sul tuo corpo vedrai ti aiuterà riprendere controllo anche sulla la tua vita.

            Gran parte del lavoro che ti chiederò di fare alla fine di questo libro con il calendario interattivo sarà con il corpo, perché il tuo corpo ama il movimento ed è il movimento fatto in un certo modo “inganna” i sistemi catabolici del tuo corpo.   Vedrai però che contemporaneamente ti chiederò di fare un lavoro anche su altri piani psico-fisici per veramente imbrogliare anche gli altri corpi nel credere che quello che vedono nello specchio è la persona più bella sulla pianeta.

PRIMA COLAZIONE Caffè Verde Acqua tiepida con limone e magnesio. Caffè o Te. Anti-ossidanti: (almeno 2 al giorno) Maqui-mangostano – Noni – Papaya – Goji – Acai – Vitamina C – Acido Alfa Lipoico

PRIMA COLAZIONE: Biscotti integrale, frullato di frutta, frutta secca

PRANZO – Garcinia Cambodia  Insalatona di misticanza, finocchi, funghi, cavolo e mele, noci, bacche di goji. Crackers integrali

CENA – Zuppa di lenticchie.  Julienne di zucchine crude con olio e limone.  Insalata mista.

PER IL CORPO



Leave a comment