19° Turbo Diet - Giornata delle pazze gioie!

December 16, 2015

Giorno 19: (Giorno di Libertà)

Anche se potrebbe sembrare difficile credere che io abbia problemi, considerando il fatto che lavoro in televisione e tutti sono convinti che una volta hai raggiunto quella meta non avrai più problemi nella vita, ho sposato la mia anima gemella e faccio ciò che amo nel contesto migliore, ti assicuro che le mie giornate hanno delle spigole e fattori da sbrigare ogni tanto. Ammetto che il pensiero –parola positivo, il perdono, la mia fede, e rifiutare accettare un “no” come risposta mi hanno aiutato diventare chi sono oggi. Non l’avrai mai immaginato di essere così realizzata nella mia vita 10 anni fa. Con senno dipoi direi che sto vivendo ora la vita che avevo sognato allora, ma ora sogna altre cose di nuovo.

Il punto della questione sta nel fatto che siamo tutti sempre alla ricerca di qualcosa. Siamo percorrendo una strada che non ha “è vissero tutti felici e contenti per sempre….the end” scritta da nessuna parte, perché non siamo essere statici. Siamo in costante movimento percorrendo i giorni nella nostra vita cercando un costante equilibrio di felicità, serenità, salute e successo. Le mete come “una volta che riesco ad entrare nella casa di Grande Fratello, Amici x factor o Uomini e Donne, i miei problemi cesseranno” sono frottole. Le mete una volta raggiunte, e per un momento godute, passano in secondo piano e cominci sempre a guardare verso un altro traguardo. Fa parte della natura umana a cercare di più, nonostante il livello di partenza.

Molti quando partono con questo processo di auto-consapevolezza e positività alla ricerca di un luogo magico dove non avranno più problemi; il famoso “sarò felice quando……” ho perso 3 chili, mi rifaccio il seno, trovo un fidanzato, compro una macchina, cambio lavoro….ecc. Ora prova a ritornare alla prossima volta con tanta gioia e felicità hai comprato qualcosa di nuovo. Un vestito o un paio di jeans, per esempio. Se vai ora a perlustrare il tuo armadio probabilmente dirai “Non ho niente da mettermi!” C’era una volta però che ogni indumento dentro quel armadio ti ha dato un emozione, o altrimenti non l’avrai comprato!

Il mio metodo è formulata per aiutarti smettere di costruire i castelli in aria, e a cominciare mattone da mattone a edificarli da terra, dove è meglio che rimangono anche i tuoi piedi. Quando lavori sul te stesso ogni passo ti permette di costruire un pezzo in più sul ogni traguardo raggiunto, per creare un trend di salita, ma con brevi sbalzi giornalieri. Prova ad immaginare quei chart che vedi nei film di Wallstreet con la freccia che sale e punta verso l’alto (inserire grafico) L’ottimismo di sicuro aiuta di più del pessimismo quando si tratta di risollevarsi contro un imprevisto, ma la vita non è demarcata con un filo tra bianco e nero. Viaggiamo nelle infinita di tonalità di grigio, e dando le false speranze che la vita è controllabile con solo un po’ di frasi positivi sminuisce la vita stessa e non fa niente altro che peggiorare l’autostima delle persone.

 

PRIMO COLAZIONE - Una pasticca di Garcinia Cambogia e uno di Caffè Verde a stomaco vuoto e una tazza di acqua tiepida con limone e magnesio.

Oggi via alle pazze gioie!! Puoi mangiare quello che vuoi.

Per l’anima: Oggi scrivi le “voglie” e poi le soddisfazioni dopo averle soddisfatte. Ti ha dato tutto il piacere che volevi o noti che era più un’esagerazione nella tua stessa testa. Va benissimo a sgarrare ogni tanto, ma se lo devi fare fallo bene

Per il corpo: Potresti ricuperare volendo oggi, ma ti suggerisco comunque di fare 30 minuti di qualcosa anche in modo molto blanda. Camminare, fare una pedalata su una bici da camera, gioca una partita di tennis con un amico. Un po’ di movimento anche sulle giornata di ricupero non fa male affatto. L’importante è che funge da una sorte di “scarico” muscolare e non di carico.



Leave a comment