Stretching!

February 26, 2013

Jill CooperOggi invece di parlare di movimento e/o dieta vorrei darvi qualché consiglio per la preparazione prima di partire per evitare strappi, stiramenti o semplice sconforto durante l’allenamento stesso.  Spesso le persone partono in quarta senza un’adeguata preparazione stroncando persino loro stessa performanza durante il workout.   Mi ricordo ancora ora con che disdegno guardavamo al nostro preparatore di atletica leggero durante il liceo quando ci suggeriva di riscaldarci per la gara dei 800 metri con 1000 a passo lento e lo stretching.  Solo più tardi ho capito che i mille metri di riscaldamento erano la migliore probabilità di avere i muscoli pronti e scattanti per la gara.

 

Il riscaldamento prima di qualsiasi allenamento è importante, ma ancor di più durante i mesi freschi/freddi.  Ma qual è il riscaldamento più giusto? 

 

Dipende ovviamente della tipologia di allenamento che vorrai sottoporre ai tuoi muscoli.  Una buona regola veloce è di “simulare” in piccolo quello che andrai poi fare in “grande” durante l’allenamento.

 

Per un lavoro nel sala pesi o durante una lezione di pre-pugilistica oltre a riscaldare tutto il corpo con la bici, il tapis roulant o  la corda è un ottima idea di riscaldare bene le spalle per evitare fastidi con le cuffie rotatori.  Prova questo trucco per scioglierti le spalle e riscaldare la zona:  appenderti da una sbarra staccando i piedi da terra e rimanendo a peso morto per circa 15 secondi per la prima serie.  Per la seconda anziché rimanere a peso morto tira leggermente con le mani per applicare una leggera contrazione, ma senza sollevarti completamente e tenerti per 10 secondi.  Ripetere altre due volte.  Alla fine di tutti e 4 serie alzare le braccia e rotearle sia avanti che dietro.  Si sembreranno molto più sciolti.

 

Per la corsa invece ricorda sempre di carburare lentamente e non partire subito veloce per dare quei 1000 metri alle tue fibre muscolari per diventare più caldi, irrorati di sangue ed elastici.  Nulla evita un misto tra corsetta e stretching pure per avere proprio il massimo del tuo riscaldamento.  Sento già qualcuno che si agita il dito!  Ma non si fa stretching prima!!! Lo dicono tutti.  Beh, non proprio tutti, ci sono pareri scordanti.

 

Ce chi sostiene che lo stretching in testa all’allenamento non verrebbe mai poi mai fatto perché potrebbe “strappare” il muscolo, ma non concordo in quanto 15 anni di danza mi hanno insegnato che il riscaldamento era la parte più importante dell’allenamento per evitare infortuni e gran parte del riscaldamento era fatto di stretching.  Cito anche il maratoneta e campione Stefano Baldini trattandosi dal suo libro QUELLI CHE CORRONO, lo quale sostiene che lo stretching al freddo aumenta non solo l’elasticità muscolare ma “sulle sensazioni piacevoli che la corsa dà quando la si può praticare in modo più decontratto.”  E aggiunge: “Certo, spesso la mancanza di tempo o la memoria corta ci dicono di partire subito, vanificando in parte il beneficio del nostro allenamento.”   Il tempo sembra oggi come oggi di non bastarci più, ma provi di fare un piccolo “strappo” al dio Kronos almeno prima del tuo allenamento e tutto sarà migliore per te e il tuo corpo.  Buon Allenamento, Jill



Leave a comment