Basta invecchiare!!!!

January 11, 2013

Buon Anno 2013.  Bentornati dalle vacanze o dal tavolo degli sgarri più tremendi.  Immagino che dopo una stagione natalizio pieno di stravizi e altro ti senti un po’ appesantito.  In parte sicuramente sarà il tuo corpo stesso che richiederà una stile di vita più sana: ossia più moto e meno salsiccia.  Fa parte di un regolamento endogene e genetica del peso corporeo, ma oggi non voglio parlare di metodi di allenamento ma alimenti che dovrebbero essere evitate per rallentare il processo dell’invecchiamento.  Le quali sicuramente che ti stanno tenendo lontano dalla forma fisica che desideri.

I tre fattori che incidono sul processo del invecchiamento precoce e/o fisiologico danno insorgenza di:  infiammazione, ossidazione e glicazione.  Qui non si tratta di una semplice apparizione di una ruga,  o macchia cutaneo, ma di una vera trasformazione di tutti le tue cellule interne, incluso organi, ossa, sistemi circolatorie e articolazioni.  Trova il modo per star bene alle tue cellule e senz’altro il resto del corpo risplenderà.   Dott. Filippo Ongaro, direttore scientifico dell’Ismerian (Istituto di Medicina Regenerativa ed Anti-Invecchiamento) ha spiegato molto bene nel suo libro “Mangia Che Dimagrisci” gli ingredienti che andrebbero evitato almeno per un periodo di disintossicazione di circa 21 giorni. La sua dieta si chiama Nutrigenomica.

Frumento – in tutte le sue forme: pasta pane segale farro farina biscotti, e via vicenda.   Questo è perché il frumento non è altamente tollerato dal corpo umano e può innescare allergie ed infiammazione nel corpo. L’unico sostituzione che è permessa è il riso integrale.

Zucchero – in tutte le sue forme incluso: fruttosio, malto, saccarina, miele e altro.  Il processo della glicazione, a causa degli picchi dei zuccheri nel sangue aumenta il processo di invecchiamento.

Mais il suo sciroppo di alta densità fruttosio – ancora peggio dello zucchero bianco per dare un picchio di glucosio nel sangue.

Oli polinsaturi o saturi – Olio di semi, mais, o soia possono rancire molto più velocemente di un olio monoinsaturo come olio di oliva, avocado.  E quando vengono idrogenati per renderli solidi come la margarina evitarli a tutti costi, perché il tuo corpo non sa riconoscere questo tipo di olio manipolato dal uomo e la trasforma immediatamente in colesterolo cattivo.

Ma che cosa potresti mangiare durante il tuo periodo di disintossicazione post-natale?  Tanta verdura kilometro 0, vai al mercato di quartiere.  Riso integrale, pesce pescato fresco o surgelato al mare.  Avocado, noci, semi, frutta e fagioli.  Inoltre abbondare con le spezie che danno sapore ma senza calorie, ed hanno un effetto depurante e anti-infiammatorio ed anti-cancro come curry, cannella, origano e chiodi di garofano.  In 3 settimana ti sentirai un'altra persona.

 



1 Response

Keesha
Keesha

September 01, 2016

Mnie to przypomina mÅ‚ody bób pieczony w strÄ…kach, w popiele. Spróbuj kiedyÅ› koniecznie, Basiu! MyÅ›lÄ™, że smaki mogÄ… być podobne. Sp‚boówaÅrabym tej twojej cieciorki!

Leave a comment