La sete del palco visto dal Capo Tribù

September 14, 2015

Cari istruttori - di SuperJUMP vi devo condividere una osservazione che ho notato ieri sera a MondoFitness che mi ha fatto riflettere purtroppo in modo non positivo..

Sono arrivata dalla TV e con la premessa che dovevo tornare per fare la diretta alle 21 (erano le 18:45), con 18/20 minuti utili per saltare con la mia tribù sotto la pioggia battente per chiudere la stagione di Mondo Fitness - ci tenevo con il cuore di essere li perché se SuperJump sta diventando così importante nel orizzonte mondiale e grazie a tutti coloro che saltano con noi... 1 - 1000 non importa - per me ogni singolo SuperJUMPer mi sta nel cuore...

Ci tenevo inoltre a far saltare tutti gli istruttori certificati sul palco con noi per festeggiare la chiusura con gioia amore e divertimento.. 

Ma salendo sul palco pronta a partire con i secondi contatti ho visto gli istruttori farsi dei selfie - tra di loro -sul palco -rivolto solo verso di loro e il mio cuore si è imploso...  Se sono Jill Cooper e dopo Amici - Grande Fratello e quant'altro della mia carriera che mi ha portato al mio successo -è perché non ho mai dimenticato chi mi ha reso famosa...:

Loro Ognuno di LORO - chi mi chiede una foto - un commento sul Youtube - un autografo - un sorriso - un secondo del mio tempo - il palco senza di loro non esiterebbe - ed essere su un palco senza ricordarlo OGNI SECONDO che stai li perché LORO TI PERMETTONO DI ESSERE LI PERCHE' ti seguono, è un errore enorme

Dimenticare quello, e fotografarsi il momento di essere su un palco prima di una lezione, senza invitare TUTTI E RIPETO TUTTI CHE STANNO IN PLATEA di salire con voi, e non accettabile... è poco professionale.. e non rispecchia minimamente i miei valori ne professionalità...

Lo so che sembro dura - e poco mi importa - perché lo sono, per far vivere tutti al massimo con il servigio verso gli altri per prima.. Si deve sempre inserire il CUORE prima della testa (che non deve mai mancare ovvio)... e magari con un pizzico di umiltà che non guasta...

Ma attenzione alla sete del palco -- è effimera -- quello che importa e il rapporto che hai con loro sotto nella platea una volta che scendi...

 

 

 



4 Responses

Jill
Jill

September 16, 2015

Sapete che cosè? L’intento del cuore.. che con l’entusiasmo si fa prendere sopravvento capisco.. infatti non voglio biasimare i miei istruttori, quanto farli riflettere su quei attimi nella vita – dove potremmo diventare ancora meglio di noi stessi…condivendo ancora di più questi “attimi” per far sentire ognuno importante…
Non sono perfetta ne sono mai stata.. ma grazie ai miei 47 anni ho vissuto tanto e questa ricchezza mi fa apprezzare ogni momento – ogni fatica – ogni rimprovero come nuova opportunità di crescita – Vi voglio bene!!! Jill

Alice
Alice

September 16, 2015

Da istruttrice superjump livello appoggio pienamente le parole della maestra senza gli allievi noi non siamo niente…umilta’passione devozione e sentimento…tre cose essenziali per essere istruttori!!

Jill
Jill

September 15, 2015

Grazie Daria per il tuo commento.. sempre pronti e più in alto e fra poco insieme alla Gym Tonic..e sono d’accordo con te.. la mia è meno una “critica” quanto una visione ancora più ampia per far vivere tutti al massimo questo bellissimo mondo chiamto superJump

Daria Mastrogiovanni
Daria Mastrogiovanni

September 15, 2015

Ecco, vorrei dare anch’io la mia opinione proprio perche’ faccio parte di quel “pubblico” di cui Jill scrive.Non solo sono d’accordo su quanto dice ma sia nello sport , come, per quel che mi riguarda, anche nella vita, il pensare come squadra e non come individuo e’ una formula vincente.Pensare al plurale e non al singolare.L’umilta’ e’ una dote non un difetto.Detto questo vorrei spezzare una lancia in favore di quei trainers che ho conosciuto in questo poco piu’ di un anno che salto.Sono alla gym tonic proprio perché là ho trovato degli istruttori che hanno fatto della professionalita’, della condivisione e della serieta’ un modus vivendi.Non solo Federica Federici ma istruttori come Viz, Giuliano mi hanno trasmesso l’amore per lo sport ed il senso di rispetto per gli altri.Sempre pronti e pazienti con tutti noi e sono certa che oltre al selfie degli istruttori trovero’ una foto da qualche parte con tutto il gruppo dell ’ultima serata di Mondo proprio a testimoniare che gli uni senza gli altri non sono nulla.Un abbraccio a tutti

Leave a comment